Tutta l'equipe di Radio Don Bosco ti augura

un buon Natale e un nuovo anno

pieno di gioia, pace e felicità

Don Luca Treglia

Direttore della Radio dal 1996 al 1998,
poi dal 2006 al 2015.

Don Cosimo Alvati

Direttore della Radio dal 1998 al 2006.

Don Franck Randriamiandrinirinarivo

Direttore della Radio dal 2015.

Radio Don Bosco

Plus je l'écoute, plus je l'aime

previous arrow
next arrow
Slider

08 ottobre — Nata in una famiglia ad Antiochia intorno al 430, Pelagia soprannominata Margherita, o per la sua grande bellezza, o perché era sempre ricoperta di perle, è entrata a far parte di una compagnia di attrici ad Antiochia.

0 : 00

Dotata di straordinaria bellezza, orgogliosa e vanitosa nel suo modo di essere, era seguita dovunque andasse da una folla di fanciulle e giovanotti anche vestiti di abiti sontuosi e tutti a lei devoti. Quindi era anche bella e frivola. Entrando per caso nel 453 in una chiesa, per prenderla in giro, ascoltò una predica del sacerdote Nonnus, vescovo di Edessa, che descriveva la grande peccatrice Babilonia; si riconosceva in questa descrizione ed era sconvolta. Ha subito chiesto il battesimo. Tre giorni dopo distribuisce i suoi beni ai poveri e va a vivere da sola in un convento di monaci basiliani sul Monte degli Ulivi. Lì, per poter portare a termine la sua missione, si è spacciata per un uomo chiamato Pelagio. Ha accolto i visitatori e ha parlato loro di Dio per convertirli. Ottenne così molteplici conversioni di giovani beduini e viaggiatori. Nella speranza di riscattare la sua vita passata, aveva dunque assunto l'abito da eremita e viveva in una piccola cella in cui serviva Dio praticando una rigorosa astinenza. Godeva di una reputazione straordinaria e si chiamava fratello Pelagio.

Un giorno, l'8 ottobre intorno al 457, un diacono bussò alla sua porta. Ma poiché nessuno gli rispose, andò dalla finestra e vide che Pelagio era morto. Corse ad annunciarlo al suo vescovo, Nonnus, che venne, in mezzo al deserto, con il clero e i monaci per fare gli ultimi doveri a un uomo così santo. Il viaggio era durato settimane, ma quando il cadavere fu portato fuori dalla cella, un corpo così scarno ma meravigliosamente conservato, si scoprì che era una donna. Erano tutti pieni di ammirazione e rendevano grazie a Dio; poi seppellirono il corpo con tutto l'onore.

Giustizia per lo sviluppo dei deboli

Seguite in video gli auguri di Sua Eminenza il Cardinale Tsarahazana Mons. Désiré. "Se vogliamo essere felici, dobbiamo promuovere la giustizia", ha detto monsignor Désiré Tsarahazana durante la presentazione degli auguri per il popolo malgascio. Dio ci ama tutti senza discriminazioni, ecco perché dobbiamo rispettarci a vicenda, aiutare e proteggere i deboli.

Leggi tutto...

Quali salesiani?

Dal 16 Febbraio al 04 aprile 2020, la Congregazione salesiana terrà il Capitolo Generale 28° (CG 28) a Torino-Valdocco. Questo Capitolo presenta due interessanti novità: Il ritorno a Valdocco, a 62 anni dall’ultimo che si svolse presso la Casa Madre dei Salesiani, (il CG18) e soprattutto l’approccio e un  Capitolo Generale che prende il titolo da una domanda « Quali salesiani per i giovani di oggi? »

Leggi tutto...

Animati dalla speranza

Il 29 dicembre è stato pubblicato in cinque lingue il commento ufficiale del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, sulla Strenna 2021 "Animati dalla speranza: "Ecco, io faccio nuove tutte le cose" (Ap 21,5) lingue: italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese.

Leggi tutto...