A chi abbiamo dato tanto...

Mercoledì 21 ottobre 2020 — 29a settimana del tempo ordinario — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca 12, 39-48 — Vegliate, siate pronti : è nell'ora in cui non ci penserete che il Figlio di l'uomo verrà.

Leggi tutto...

09 ottobre — Dionigio era un vescovo vissuto nel III secolo. Nato in Italia, ordinato sacerdote e vescovo, fu mandato dal Papa a predicare il Vangelo in Gallia, insieme ad altri cinque vescovi.

0 : 00

Ha completato con successo la missione, accompagnato dal sacerdote Rustico e dal diacono Eleuterio. Arrivati a Lutèce (Parigi), hanno allestito un centro di evangelizzazione su una piccola isola dove oggi si trova Notre-Dame de Paris. Fu durante il regno dell'imperatore Decio, dal 250 al 252, Dionigio fu perseguitato per la sua opera di evangelizzazione. È stato imprigionato e poi decapitato. Ognuno degli storici ha i propri modi unici di raccontare la sua storia, ma secondo la leggenda d'oro, Dionigio è stato prima picchiato con una frusta, poi imprigionato e ammanettato, prima di essere posto su una griglia incandescente e poi gettato alle bestie selvagge. Tuttavia, non fu ucciso. Dionigio è stato nuovamente torturato sulla croce, poi rimandato in prigione. Là celebrò la messa con gli altri cristiani imprigionati, e lì vide Cristo, portandogli la Comunione. Va notato che Dionigio è stato il primo vescovo di Parigi, e i suoi compagni Rustico ed Eleuterio, sono stati giustiziati e sepolti con lui.