Restate svegli e pregate in ogni momento...

Sabato 28 novembre 2020 — 34a settimana del tempo ordinario — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca 21, 34-36 — Rimanete svegli e pregate in ogni momento: così potrete stare davanti al Figlio dell'uomo.

Leggi tutto...

28 ottobre — Questi due apostoli si festeggiano lo stesso giorno perché hanno lavorato insieme per la conversione dei pagani. San Simone, che era originario di Canaan, ricevette il soprannome di Cananeo, per distinguerlo da Simon Pietro. San Giuda era fratello di San Giacomo il Minore e di San Simeone, vescovo di Gerusalemme.

0 : 00

Erano cugini del Salvatore. Prima della loro elevazione al ministero evangelico, erano agricoltori. San Simone predicò per la prima volta in Egitto, Mauritania e Libia. San Giuda, dopo aver predicato in Africa con grande successo, è tornato in Oriente e ha proclamato il Vangelo in Giudea, Samaria, Siria e Mesopotamia. Simone e Giuda si incontrarono in Persia e lì combatterono e morirono insieme.

Le cose straordinarie che Dio ha fatto con le loro mani li ha fatti trattare con rispetto dal re di questo paese, che ha dato loro la libertà di predicare la loro dottrina così santa e così nuova. Un fatto che si aggiungeva al loro prestigio: due tigri, scappate dalla loro gabbia, erano il terrore del paese. Nel nome di Gesù Cristo, gli apostoli comandarono a queste bestie feroci di seguirli e li condussero a casa loro. Il re, tutta la sua corte e oltre sessantamila persiani divennero cristiani. Le chiese furono erette sulle rovine dei templi degli idoli; il trionfo di Cristo era completo.

Ma il nemico delle anime ha scatenato tutta la sua furia per fermare il progresso del Vangelo. Simone e Giuda essendo andati a proclamare Gesù Cristo in altre città, i pagani volevano costringerli a sacrificare al sole, che adoravano come un dio: “Fratello mio, Giuda poi disse a Simone, vedo il Signore che ci chiama”.

  • E io, riprese Simone, vidi anche Gesù Cristo circondato dai suoi Angeli, e uno degli Angeli mi disse: "Ti farò uscire dal tempio e farò cadere su di loro tutto l'edificio.
  • Che non sia così! Ho risposto, forse qualcuno si convertirà! "

Ed ecco, in questo momento un Angelo disse ad entrambi: "Cosa scegli, o la morte per voi, o lo sterminio di questo popolo empio?

  • Pietà per questo popolo! gridarono i due Apostoli. Possa il martirio essere la nostra parte!"

Tuttavia i sacerdoti degli dei li esortarono al sacrificio: "Il sole, dice Simone, è solo il servo di Dio; sono i demoni che risiedono nei tuoi idoli; ordino loro di uscire". E demoni, in forma orribile, uscirono dalle statue rotte. Così il popolo si gettò sui due Apostoli e li massacrò, mentre benedicevano Dio e pregavano per i loro carnefici.