Erode mandò a decapitare Giovanni in prigione ...

Sabato 1 agosto 2020 - 17a settimana del tempo ordinario - Vangelo di Gesù Cristo secondo San Matteo 14, 1-12 - Beati coloro che sono perseguitati per la giustizia, perché di loro è il regno dei cieli!

Leggi tutto...

Sabato 1 agosto 2020 - 17a settimana del tempo ordinario - Vangelo di Gesù Cristo secondo San Matteo 14, 1-12 - Beati coloro che sono perseguitati per la giustizia, perché di loro è il regno dei cieli!

0 : 00

Cari cristiani, la Chiesa celebra oggi sant'Alfonso di Liguori, una delle sue virtù è che si è offerto volontario per predicare e proclamare Gesù a coloro che non lo conoscono.

Pertanto, il vangelo di oggi ci spinge a vedere e difendere la verità che ci è stata insegnata dalla nostra infanzia. Perché San Giovanni Battista, dicendo a Erode la verità che non avrebbe dovuto sposare la moglie di suo fratello Filippo, provocò l'ira di Erodiade. La ragione di ciò fu l'egoismo che spinse questa donna a chiedere senza esitazione la decapitazione di Giovanni Battista in prigione; vale a dire che la presenza di Giovanni Battista, che proclamò la verità, oscurò i suoi interessi. Preferiva farlo uccidere, piuttosto che ascoltare la voce di Dio.

La nostra situazione attuale non è lontana da essa, perché molti, affrontando l'attuale crisi nel nostro paese, senza la minima vergogna, approfittano della situazione per sfruttare i loro simili fino al punto di attaccare le loro vite. I veri cristiani si guardano l'un l'altro e fanno sempre la cosa giusta. In questo caso, Gesù vuole dire ai cristiani: qualunque siano le parole o le decisioni su cui avete autorità, fatele con temperanza in modo da non mettere in pericolo la vita di molte persone o addirittura ucciderle direttamente. Quindi chiediamo allo Spirito di Dio di lavorare in noi per ottenere risultati giusti e duraturi.