Tutta l'equipe di Radio Don Bosco ti augura

un buon Natale e un nuovo anno

pieno di gioia, pace e felicità

Don Luca Treglia

Direttore della Radio dal 1996 al 1998,
poi dal 2006 al 2015.

Don Cosimo Alvati

Direttore della Radio dal 1998 al 2006.

Don Franck Randriamiandrinirinarivo

Direttore della Radio dal 2015.

Radio Don Bosco

Plus je l'écoute, plus je l'aime

previous arrow
next arrow
Slider

Domenica 22 novembre 2020 — Nostro Signore Gesù Cristo Re dell'Universo — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Matteo 25, 31-46 — Beato colui che viene nel nome del Signore! Sia benedetto il Regno che deve venire, quello di Davide nostro padre.

0 : 00

Oggi si conclude l'anno liturgico della Chiesa. Anche la parola di Dio tende a questo fine. Questo sembra indicare la fine della nostra vita, dove ci saranno solo due possibilità, la felicità eterna o l'eterno tormento. È così importante nella nostra vita che abbiamo un lieto fine in modo che Gesù, garante della felicità eterna, possa regnare nella nostra vita. La Chiesa dà grande importanza al regno di Gesù Cristo in questa domenica. È il giudice giusto, separa le pecore dai capri, cioè distingue tra il buono e il cattivo. Non è il re che siede in un palazzo, che è servito, vestito e che mangia a sazietà, ma un povero re: affamato, assetato, straniero in un paese lontano, spogliato e imprigionato. Questa qualità si riflette molto bene nei poveri, nei più piccoli.

Quindi ci chiede ancora un po’ di piu’. Ci giudicherà in base a ciò che facciamo per i poveri e i bisognosi. È a Lui che abbiamo fatto gesti come: dare da mangiare agli affamati, dare acqua agli assetati, vestire gli ignudi, visitare i malati e i carcerati. In altre parole, saremo giudicati dall'Amore: il nostro amore per Dio e il nostro amore per il prossimo. Queste due sfaccettature dell'amore sono inseparabili. Il vero re, secondo l'insegnamento di Gesù, non è destinato a essere servito ma a servire. E Gesù stesso è stato il primo esempio. Essere re significa avere terre e sudditi su cui governare; non si tratta di un popolo da opprimere, ma che deve essere amato e servito. Così Gesù ha dato la sua vita sulla croce per la salvezza del suo popolo, ed è persino scritto lì, su questa croce: "Gesù, il Re dei Giudei". Un re che ci conduce alla vera vita e alla felicità eterna. Amen!

Giustizia per lo sviluppo dei deboli

Seguite in video gli auguri di Sua Eminenza il Cardinale Tsarahazana Mons. Désiré. "Se vogliamo essere felici, dobbiamo promuovere la giustizia", ha detto monsignor Désiré Tsarahazana durante la presentazione degli auguri per il popolo malgascio. Dio ci ama tutti senza discriminazioni, ecco perché dobbiamo rispettarci a vicenda, aiutare e proteggere i deboli.

Leggi tutto...

Quali salesiani?

Dal 16 Febbraio al 04 aprile 2020, la Congregazione salesiana terrà il Capitolo Generale 28° (CG 28) a Torino-Valdocco. Questo Capitolo presenta due interessanti novità: Il ritorno a Valdocco, a 62 anni dall’ultimo che si svolse presso la Casa Madre dei Salesiani, (il CG18) e soprattutto l’approccio e un  Capitolo Generale che prende il titolo da una domanda « Quali salesiani per i giovani di oggi? »

Leggi tutto...

Animati dalla speranza

Il 29 dicembre è stato pubblicato in cinque lingue il commento ufficiale del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, sulla Strenna 2021 "Animati dalla speranza: "Ecco, io faccio nuove tutte le cose" (Ap 21,5) lingue: italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese.

Leggi tutto...