29 novembre — Saturnino era figlio di un re greco. Le storie della sua vita sono divergenti. Alcuni dicono che fosse uno dei settantadue discepoli del Signore, che visse con Lui, vide la sua risurrezione e ascensione al cielo. Altre fonti indicano chiaramente che visse nel 3° secolo.

0 : 00

Ciò che conta è quello che ha fatto della sua vita, perché la stessa storia viene raccontata, sia che si tratti di coloro che affermano che visse nel I secolo o di coloro che affermano che visse nel III secolo. Si dice che sia stato mandato a proclamare il Vangelo in Gallia. A quel tempo era un vescovo, costruì molte chiese e distrusse regni malvagi. La predicazione di Saturnino ad Arles e Nîmes fu un fruttuoso successo. Poiché aveva annunciato Cristo, fu imprigionato a Carcassonne, ma un angelo lo liberò. A Tolosa c'era un lebbroso, quando uscì dall'acqua del battesimo, fu guarito e molti in seguito si pentirono. Ci sono anche molte persone che vengono da lui con dei malati e lui li guarisce solo con il segno della croce. Saturnino annunciò il Vangelo anche in Spagna, ma in seguito tornò a Tolosa perché era il centro della sua missione e dove verso’ il suo sangue.

Quando il culto degli idoli fu placato, i sacerdoti concordarono sul fatto che fintanto che a Saturnino fosse stato permesso di predicare Cristo, la loro religione sarebbe morta. Così montarono le persone, così che quando Saturnino passò, gridarono: "Vieni, sacrificati al nostro dio, o avrai una calamità", ma Saturnino rispose lodando Gesù Cristo. In quel momento, l'idolo del tempio cadde e si frantumò. Al Campidoglio, il grande tempio dell'epoca, veniva offerto in sacrificio un toro, legato con una corda, e le gambe di Saturnino erano legate ad esso. Il toro è stato colpito in modo tale che ha trascinato Saturnino su per le scale e la sua testa ha colpito il fermo di un gradino. Il toro uscì nella piazza e tagliuzzò Saturnino finché la corda non si spezzò. Va notato che la chiesa di Notre-Dame de Taur è stata costruita in questo sito chiamato Route de Cahors o rue de Taur, dove fu sepolto Saturnino. Il sito è diventato un popolare luogo di pellegrinaggio e si dice che nel 402 le reliquie di Saturnino furono trasferite nella nuova basilica. Era una basilica costruita da Saint Sylve, vescovo di Tolosa, e fu completata dall'Exupère e chiamata Basilica di Saint-Sernin.

Giustizia per lo sviluppo dei deboli

Seguite in video gli auguri di Sua Eminenza il Cardinale Tsarahazana Mons. Désiré. "Se vogliamo essere felici, dobbiamo promuovere la giustizia", ha detto monsignor Désiré Tsarahazana durante la presentazione degli auguri per il popolo malgascio. Dio ci ama tutti senza discriminazioni, ecco perché dobbiamo rispettarci a vicenda, aiutare e proteggere i deboli.

Leggi tutto...

Quali salesiani?

Dal 16 Febbraio al 04 aprile 2020, la Congregazione salesiana terrà il Capitolo Generale 28° (CG 28) a Torino-Valdocco. Questo Capitolo presenta due interessanti novità: Il ritorno a Valdocco, a 62 anni dall’ultimo che si svolse presso la Casa Madre dei Salesiani, (il CG18) e soprattutto l’approccio e un  Capitolo Generale che prende il titolo da una domanda « Quali salesiani per i giovani di oggi? »

Leggi tutto...

Animati dalla speranza

Il 29 dicembre è stato pubblicato in cinque lingue il commento ufficiale del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, sulla Strenna 2021 "Animati dalla speranza: "Ecco, io faccio nuove tutte le cose" (Ap 21,5) lingue: italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese.

Leggi tutto...